Casa Drouot

 
{socialsharebuttons}

La casetta Drouot è un edificio storico del XVIII secolo situato nel paese di Poggio, all'isola d'Elba. L'interno della struttura, il cui nome si riferisce al governatore napoleonico dell'Elba Antoine Drouot, è decorato con eleganti pitture parietali che riprendono il tipico stile settecentesco elbano; ad ampie specchiature, dipinte con toni rosati e acquamarina, si alternano schematici motivi floreali e ripartizioni architettoniche in Stile Impero. Degno di nota è un letto «a barca» appartenuto al militare francese Charles Van Caenegem, della 2e Légion de Gendarmerie di Sainte Gauburge. La casetta Drouot è attualmente di proprietà privata.

«È una casa semplice, a un piano, che guarda a nord-ovest, verso Marciana, affacciata sui boschi di castagni, sull'inguine forte e ombroso che fanno le giogaie del monte; di lì anche in estate sale una frescura, una pace, un silenzio appena gorgogliante per uno scorrere di acque invisibili. Dalle finestre a meridione si vede il mare, il profilo dolce delle insenature che si rincorrono con leggerezza.Alle pareti corrono decorazioni a fiori leggeri, primaverili, che sembrano disegnati dalla stessa mano del Revelli.» Ernesto Ferrero, N.

Curiosità

La casa Drouot, durante un soggiorno dello scrittore Ernesto Ferrero, ha rappresentato l'ispirazione letteraria per la stesura del romanzo N. (vincitore del Premio Strega nel 2000). Le decorazioni parietali della casetta Drouot sono state restaurate (1985) da Girolama Cuffaro Ferruzzi, proprietaria dell'abitazione e figlia degli artisti Silvestre Cuffaro e Pina Calì.

IL TOUR VIRTUALE è composto da 6 panoramiche.

Il sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente.

Con l'utilizzo del sito l'utente accetta l'impostazione dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo